Manifestazione per gli esponenti della società civile firmatari del manifesto per il movimento nato dalla scissione nel Pd

Un centinaio di persone nel bene confiscato alla camorra, oggi destinato alla onlus Casa del Giovane. “Il 25 marzo saremo a Napoli per il primo incontro nazionale di Articolo 1 Mdp: sarà una grande iniziativa popolare con tutti i comitati promotori per definire insieme il percorso costitutivo del Movimento Democratico e Progressista”. Lo dice Guglielmo Epifani, concludendo i lavori introdotti da Dino Falconio, agli esponenti della società civile convenuti a Pianura per firmare il manifesto a sostegno del nuovo soggetto che sta per nascere dalla scissione nel Pd. La manifestazione nella periferia ovest di Napoli parte da tre punti: “Affermazione della legalità; attenzione alle periferie urbane; centralità delle nuove generazioni in una prospettiva di riscatto e valorizzazione sociale”. Nel manifesto si legge: “Diciamo: ‘No alle mafie!’. Ma andando oltre la repressione. Il cittadino, d’altronde, resiste alle sirene dell’illegalità solo vivendo una vita degna di essere vissuta, in contrapposizione ai soprusi, alla violenza e all’illegalità, riconoscendosi nella cultura e nelle reti sociali”. Tra i firmatari, oltre all’ex segretario della Cgil: Roberto Maglio (ordinario economia aziendale – Federico II); Eugenio Mazzarella (ordinario filosofia teoretica – Federico II); Michele Petriccione (Presidente associazione – La Prima Pietra); Giovanni Di Trapani (Ricercatore – Cnr); Massimo Sciaretta (professore storia contemporanea – Università del Molise); Valentina De Giovanni (Avvocato matrimonialista); Giuliano Laccetti (ordinario informatica – Federico II); Dino Falconio (Notaio-Direttore rivista Paradox); Fabio Mangone (ordinario storia dell’architettura – Federico II); Domenico Palumbo (avvocato – Docente di diritto commerciale Università telematica G.Fortunato); Giovanni De Simone (preside Counsil on hypertension della European Society of cardiologi- Ordinario di medicina); Lanfranco Polverino (presidente associazione Mercurio). Tra i presenti Gianluca Daniele (consigliere regionale); Mario Rusciano (professore emerito di diritto del lavoro); Luciano Brancaccio (ricercatore facoltà di sociologia-Federico II); Rosario Stornaiuolo (Presidente Federconsumatori Campania); Enrico Panini (assessore al lavoro Comune di Napoli); Osvaldo Barba (Segretario generale Slc Cgil Napoli); Massimo Gazzara (professore diritto privato Università di Foggia); Paolo Colonna (presidente Polo delle solidarietà).

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest