Lioni, fanno esplodere bancomat: ladri messi in fuga lasciano parte del bottino

I malviventi hanno fatto perdere le tracce dopo aver abbandonato l’auto

La deflagrazione ha sventrato la cassa dalla quale i malfattori riuscivano ad asportare circa 8mila euro. La scorsa notte, a Lioni, in Irpinia, un ordigno è stato fatto esplodere vicino allo sportello bancomat della locale filiale della “Banca di Credito Cooperativo di Flumeri”.

Ma l’intervento della pattuglia della locale Stazione Carabinieri, in perlustrazione notturna, ha messo in fuga i ladri che hanno lasciato gran parte del bottino sul posto.

La Centrale Operativa di Sant’Angelo dei Lombardi ha allertato le Centrali Operative delle Compagnie limitrofe. Veniva quindi attuazione un dispositivo per intercettare e bloccare quei malviventi fuggiti a bordo di un’autovettura.

I banditi sono stati intercettati da personale dell’Arma nel territorio di Rionero in Vulture, nel Potentino e, durante un inseguimento, dopo aver abbandonato il veicolo, sono riusciti a far perdere le loro tracce nelle campagne circostanti, favoriti dall’oscurità della notte e dalla fitta vegetazione.

A bordo dell’auto, risultata rubata nel mese scorso nella provincia Bari, è stata rinvenuta la refurtiva.

Sono in corso indagini e rilievi tecnici da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, per la ricerca di tracce ed utili elementi di prova al fine di addivenire all’identificazione degli autori dell’azione criminosa.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest