Li chiamano per finta visita domiciliare, a Casoria rapinati 2 sanitari della guardia medica

I professionisti, un uomo e una donna, avvisati di recarsi in via Caserta. Ma invece del paziente hanno trovato due rapinatori che gli hanno portato via soldi, un cellulare, le borse e le chiavi dell’auto

Erano al presidio di guardia medica di Casoria, quando intorno a mezzanotte è giunta richiesta di una visita domiciliare in via Caserta, alla periferia della città. Sembrava routine per due medici – un uomo e una donna – che già stavano effettuando una serie di visite domiciliari. Invece era solo l’inizio di una brutta avventura. I due professionisti sono stati avvisati dal presidio di recarsi presso l’indirizzo indicato. Al momento della richiesta sono stati forniti anche due numeri di cellulare. Quando sono giunti in via Caserta, i medici però hanno trovato due persone armate che li hanno rapinati delle borse, di un telefonino, dei soldi che avevano con loro e delle chiavi dell’auto con cui si erano recati sul posto. La rapina è stata denunciata ai carabinieri. Dal presidio di continuità assistenziale sottolineano che questo è solo l’ultimo episodio di violenza a danno di chi vi presta servizio.

Gianmaria Roberti

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest