Gioia Sannitica: perde due dita della mano con arma artigianale, arrestato

L’uomo ai domiciliari in ospedale, dove è stato ricoverato d’urgenza

Stava provando la sua arma, realizzata con un tubo in acciaio, ha fatto fuoco dopo averla caricata con una cartuccia calibro 7 per fucile e il colpo lo ha raggiunto alla mano sinistra. Ha perso due dita della mano nello scoppio dell’arma da fuoco di tipo artigianale che stava realizzando all’interno della propria abitazione, e dopo essere finito in ospedale è stato anche arrestato dai carabininieri. E’ accaduto a Gioia Sannitica, nel Casertano, al 42enne D.A. Condotto d’urgenza all’ospedale di Piedimonte Matese con due falangi dell’arto amputate dal colpo, è stato ricoverato e operato. Poco dopo i carabinieri hanno rinvenuto nella sua abitazione una pistola calibro 10 legalmente detenuta ma non denunciata nel luogo di possesso, 90 cartucce di vario calibro, un manufatto artigianale con percussore e tubo in acciaio e oltre 100 grammi di marijuana. L’uomo è stato posto ai domiciliari presso l’ospedale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest