Furti d’auto e atti vandalici a Portici, petizione dei cittadini: “Controlli e videosorveglianza”

L’iniziativa del gruppo civico Portici bene comune indirizzata a polizia di Stato, polizia municipale, sindaco e prefetto

PORTICI – Chiedono un incremento dei controlli delle forze dell’ordine e il ripristino del sistema di videosorveglianza. Dal gruppo Facebook “Portici bene comune” parte una petizione indirizzata al commissariato Polizia di Stato Portici Ercolano, al prefetto di Napoli, Gerarda Pantalone, alla Polizia Municipale di Portici e al sindaco Nicola Marrone. I promotori Ciro Gallo e Francesco Portoghese hanno raccolto le segnalazioni di numerosi cittadini. “In seguito all’aumento costante di furti di auto, alla degenerazione di atti vandalici  e delinquenziali ai danni dei  cittadini di Portici – si legge – chiediamo con la presente petizione maggiori misure di controllo del territorio con l’incremento di pattuglie , affinché venga garantita la sicurezza e l’incolumità della comunità. Inoltre con la presente, chiediamo che venga ripristinato e ammodernato il sistema di videosorveglianza. Tale misura  – aggiungono gli attivisti – resta fondamentale nella prevenzione e individuazione di soggetti che intraprendono gli atti sopra elencati”. Il gruppo civico ha iniziato a richiamare l’attenzione dell’istituzioni all’indomani dell’omicidio di Mariano Bottari, pensionato ucciso l’anno scorso durante una rapina.

(Foto Ciro Gallo/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest