Il comune punta ad aumentare la percentuale fino al 65%

Raggiungere una percentuale del 65% nella raccolta differenziata, è questo l’obiettivo dell’Amministrazione comunale di Eboli, che questa mattina ha presentato la nuova campagna di informazione e sensibilizzazione in collaborazione con la Sarim. Il messaggio della campagna viaggia sulla frase “Ti amo, Eboli” e punta a sollecitare il sentimento che lega i cittadini al territorio. Una presentazione sentita, quella di stamattina, alla quale hanno presenziato sia i vertici della Sarim, la società che gestisce l’igiene urbana, sia una nutrita rappresentanza di assessori e consiglieri comunali di maggioranza. «Portiamo avanti il discorso di sensibilizzazione ed i risultati si sono visti, perché la percentuale ereditata è aumentata sensibilmente – ha spiegato il sindaco, Massimo Cariello -. Possiamo e dobbiamo fare di più, per questo mettiamo in campo un nuovo sforzo per l’obiettivo del 65% di differenziata entro il 2020. Abbiamo diffuso il servizio su tutto il territorio, ma rimangono sacche di inciviltà, sulle quale dobbiamo intervenire. Ci sono servizi e controlli, adesso è necessario sollecitare il senso di appartenenza degli ebolitani, perché non possiamo tollerare l’inciviltà. Informiamo e sensibilizziamo ulteriormente, questa è la strada virtuosa per ottenere il massimo della collaborazione dai cittadini. Oggi Eboli è una città pulita in ogni zona, ma solo il senso di identità può far fare il salto di qualità all’intera comunità. Ringrazio chi ha contribuito a raggiungere il 57% e lancio un appello a chi non lo ha fatto: amiamo di più la nostra città, rendiamoci orgogliosi di appartenervi»

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest