De Magistris: “Napoli è sotto usura di Stato, non venderemo l’Ippodromo e i gioielli cittadini”

 

Si procederà alla vendita di beni non essenziali 

L’ippodromo di Agnano non sarà ceduto ai privati. Il sindaco  di Napoli Luigi de Magistris nel corso di un’intervista rilasciata a Mattina 9, in onda sull’emittente Canale 9-7 Gold smentisce le indiscrezioni riportate da alcuni giornali cittadini. “L’Ippodromo di Agnano non è in vendita: la situazione è molto seria ma noi non cediamo i gioielli della nostra città. Napoli è sotto usura di Stato, siamo costretti a pagare interessi su debiti che non ci appartengono e siamo vittima di un’ingiustizia clamorosa. Cederemo la parte del patrimonio che comprende quelle proprietà che non è essenziale mantenere in mano pubblica – ha puntualizzato il sindaco – “Noi ci stiamo opponendo alle ingiustizie e non privatizzeremo servizi essenziali della nostra città – ha concluso de Magistris – Gli altri invece parlano di beni comuni ma restano chiacchiere: Roma, Torino e Milano non hanno fatto l’acqua pubblica, noi sì”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest