Crisi istituzionale: Cgil Cisl Uil Napoli a fianco di Mattarella

Rimettere al centro dell’attenzione dell’agenda politica nazionale  le questioni che riguardano il mondo del lavoro, i pensionati, i giovani e i disoccupati che devono tornare ad essere le priorità da affrontare.

“La crisi politica, istituzionale ed economica che sta caratterizzando la discussione politica del nostro Paese impone la decisa difesa della Costituzione e il rilancio dei temi relativi al lavoro, al Mezzogiorno, al destino dell’area metropolitana di Napoli in un territorio che, più degli altri, ancora porta ancora evidenti i segni della recessione scoppiata dieci anni fa”. E’ quanto affermano, in una nota, i segretari generali di Cgil Cisl Uil di Napoli, Walter Schiavella, Giampiero Tipaldi e Giovanni Sgambati secondo i quali, “le organizzazioni sindacali sono impegnate a difesa delle prerogative Costituzionali del Presidente della Repubblica, il cui ruolo non può essere messo in discussione o strumentalizzato”. “Il paese ha bisogno di responsabilità e di risposte concrete e non di esasperare un irresponsabile conflitto istituzionale. Ne ha bisogno ancor più il Sud – aggiungono Schiavella, Tipaldi e Sgambati – che è praticamente scomparso dal dibattito politico, compreso quello che si è svolto intorno ai tentativi di costruzione di un governo”. “Occorre rimettere al centro dell’attenzione dell’agenda politica nazionale – concludono Schiavella, Tipaldi e Sgambati – le questioni che riguardano il mondo del lavoro, i pensionati, i giovani e i disoccupati che devono tornare ad essere le priorità da affrontare”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest