Comicon, torna il premio Spaccanapoli

Il riconoscimento nasce nel 2015 con l’idea di portare all’attenzione nazionale i talenti fumettistici made in Naples

Il riconoscimento nasce nel 2015 con l’idea di portare all’attenzione nazionale i talenti made in Naples, andando idealmente ad affiancarsi ai premi Micheluzzi, ​dedicati alla memoria del fumettista istriano, e Imago​, il concorso di Fumetto e Grafica per studenti in età scolastica amanti del disegno. Il premio rivolto ai migliori disegnatori professionisti partenopei che si sono distinti sul territorio nazionale e all’estero, indetto da Comicon e dalla webzine di eventi e cultura Spaccanapoli Online giunge alla sua terza edizione.
Il meccanismo, ormai consolidato, è lo stesso delle precedenti edizioni: a partire dal 19 aprile dieci artisti e dieci tavole sono valutati da due giurie: una popolare e una tecnica.
La rosa dei candidati si compone di artisti come la vincitrice dello scorso anno Mirka Andolfo​, Ruben Curto​,
Fabrizio Fiorentino​, Mattia Labadessa​, Antonio Marinetti​, Alessandro Nespolino​, Cristina Portolano​, Simone
Prisco​, Pasquale Qualano ​e Kevin Scauri​. Dopo il 29 aprile ​(ultimo termine per esprimere la
propria preferenza con il “Mi piace”), i primi cinque classificati affrontano la ​giuria tecnica​, composta da
illustri disegnatori provenienti da tutta Italia come Teresa Radice e Stefano Turconi​, Bruno Enna​, Matteo
Casali​, Simone Albrigi​, conosciuto con lo pseudonimo di Sio​, e Daniele “Gud” Bonomo​: vere e proprie icone
di settore che figurano nel lungo elenco di ospiti del Comicon.
La produzione e l’autore che riceveranno il riconoscimento finale saranno annunciati nel corso della
manifestazione in corso alla Mostra d’Oltremare fino al 1 maggio. ​In palio una targa di merito e una mostra personale​, ​la cui location sarà svelata nei prossimi giorni, che rientrerà nel circuito di eventi Comicon (off) e resterà esposta per tutto il mese di maggio

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest