Cesa: minaccia convivente con coltello e martello, arrestato

Il 45enne accusato di maltrattamenti

E’ stata la donna, in preda al panico dopo le minacce fatte dal compagno con un coltello ed un martello, a chiamare il 113. Agenti della Polizia hanno arrestato a Cesa, nel Casertano, un tunisino di 45 anni con l’accusa di maltrattamenti ai danni della convivente nigeriana. Gli agenti del Commissariato di Aversa hanno rintracciato la vittima nel cortile antistante l’abitazione dove aveva trovato rifugio per sottrarsi al convivente che in quel momento brandiva un grosso coltello. L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il reato di ricettazione, è stato bloccato con non poca difficoltà. Solo dopo l’arresto, la donna ha denunciato le ripetute violenze subite dal compagno

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest