Caserta, furto con “spaccata” in un negozio del centro: tre arresti

Nel mirino una boutique di alta moda in via Mazzini

Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Caserta, ufficio ubicato a poche decine di metri da via Mazzini, hanno notato tre auto nei pressi di un noto negozio di abbigliamento, una delle quali aveva già sfondato la vetrina; le altre due fungevano da palo. Tentavano di svaligiare con la tecnica della “spaccata” un negozio di alta moda in pieno centro a Caserta, ma sono stati intercettati, inseguiti e catturati dalla Polizia di Stato. Il fatto è accaduto la scorsa notte in via Mazzini, cuore dello shopping nel capoluogo. La volante si è diretta verso il luogo del furto e una delle auto dei malviventi ha provato a urtarla frontalmente senza riuscirvi. E’ subito partito l’inseguimento, con un’altra volante giunta in soccorso della prima. Poco dopo i poliziotti sono riusciti a bloccare la vettura usata per infrangere la vetrina, mentre le altre due si sono allontanate facendo perdere le proprie tracce. Sono così finiti in manette, con l’accusa di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, tre pregiudicati napoletani, tutti già colpiti da provvedimenti restrittivi: si tratta di Gennaro Sorrentino, già sottoposto alla detenzione domiciliare (risponde anche di evasione), Francesco Iossa, già avente Obbligo di Dimora, Avviso Orale e Obbligo di Firma, e Antonio Attrattiva, con numerosi precedenti penali. In totale il gruppo che ha tentato il colpo era costituito da sei o sette persone.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest