Casalnuovo, arrestato 23enne presunto rapinatore seriale

Accusato di sette rapine e sei furti con strappo

Ogni volta che l’uomo si imbatteva in giovanissimi in possesso di smartphone ricercati, in base alle circostanze o riusciva abilmente a strappare il telefono e scappare oppure minacciava con coltello o pistola le vittime per farsi consegnare cellulare e soldi. Partendo dalla descrizione i militari hanno man mano chiuso il cerchio, ricostruendo episodio dopo episodio la serie di colpi messi a segno. I carabinieri della Compagnia Castello di Cisterna, Napoli, hanno arrestato un 23enne di Casalnuovo, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Nola, su richiesta della locale procura, perché ritenuto responsabile di sette rapine e sei furti con strappo. Nel corso delle indagini non si è potuto non notare la sfrontatezza dell’arrestato sui social, con un profilo pieno di frasi più o meno dirette volte a ostentare la propria indole delinquenziale: ‘saluto tutta la malavita organizzata’ o ‘il mio gioco preferito è diventato guardie e ladri’; e molte cose simili. Fino al fotosegnalamento dopo l’arresto, quando i militari, dovendo documentare i tatuaggi, hanno notato lettere corrispondenti alle iniziali di un capoclan della zona ritenuto responsabile di efferati omicidi. Dopo le formalità è stato accompagnato presso il carcere di Poggioreale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest