Capri, flop spettacolo fine anno: il sindaco chiede risarcimento agli organizzatori

Nell’occhio del ciclone è finito Daniele “Decibel” Bellini

Polemiche a Capri per la riuscita dell’evento di fine anno nella celebre Piazzetta, con l’Amministrazione che si prepara a chiedere un risarcimento agli organizzatori “per il danno d’immagine subito”. Al centro delle polemiche la gestione dello spettacolo in Piazzetta, e in particolare lo slittamento dell’esibizione di Daniele “Decibel” Bellini, dj noto anche per essere lo speaker dello stadio San Paolo durante le partite del Napoli, il cui dj set era previsto a mezzanotte ma di fatto è iniziato alle 3. Il ritardo a sua volta ha costretto la live band che avrebbe dovuto aprire le danze in Piazzetta a prolungare l’esibizione fino al suo arrivo.

Siamo i primi ad essere delusi ed arrabbiati per lo spettacolo di ieri in Piazzetta”, fanno sapere i consiglieri comunali de La Primavera, gruppo di maggioranza a sostegno del sindaco Gianni De Martino. “Come fatto già in passato per trasparenza e correttezza amministrativa – ricorda il gruppo – si sono scelti gli spettacoli di Capodanno attraverso una procedura di evidenza pubblica. Mentre abbiamo registrato un ottimo riscontro per quanto riguarda la serata del 30, siamo i primi ad aver constatato il livello bassissimo dell’esibizione della notte di Capodanno. Senza polemiche né perdite di tempo, domani inviteremo il competente ufficio a non pagare una prestazione così indegna e anzi ad attivarsi immediatamente per ottenere il risarcimento del danno d’immagine subito”, concludono i consiglieri del gruppo La Primavera.

(foto Giuliana Albarella)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest