Campania, sindacati in campo per il diritto costituzionale alla Salute

 

Lunedì prossimo le iniziative saranno presentate all’Hotel Ramada

Medici e infermieri a raccolta per il ‘Turno della Salute’. Non solo solidarietà e attenzione al prossimo. Ma tante iniziative rivolte al rilancio del sistema sanitario campano che saranno presentate lunedì 18 dicembre nella sala conferenze dell’Hotel Ramada alle ore 10.30 dalle funzioni pubbliche di Cgil Cisl e Uil. In quella sede i sindacati firmeranno un patto con i cittadini per assicurare loro il diritto alla salute così come sancito dalla Costituzione.

“È il diritto che viene continuamente negato in questa regione” Alfredo Garzi della Cgil Fp, Lorenzo Medici Cisl Fp e Vincenzo Martone Uilfpl presenteranno un bilancio della sanità campana presentando un piano di mobilitazione generale. Annunciati per il 22 dicembre gazebo in tutte le province campane per spingere la Regione verso stabilizzazioni di precari e nuove assunzioni.

“Il nostro obiettivo è assicurare un’assistenza sanitaria degna ai cittadini – spiegano i tre segretari – i dati pervenuti ad oggi sono allarmanti: la Regione detiene il tasso di mortalità più alto d’Italia, in termini di Lea ovvero la qualità dell’assistenza e l’erogazione delle prestazioni, siamo in fondo alla classifica del Paese con l’età media del personale in servizio di 57 anni. Ci sono lunghe liste d’attesa che costano tantissimo non solo in termini economici ma soprattutto di salute, senza dimenticare la mancanza di una rete di emergenza con un 118 attivo e ancora siamo ultimi per l’assegnazione dei fondi dedicati alla sanità a causa di criteri scellerati che premiano l’anzianità e senza tener conto della situazione del tessuto socio-economico”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest