Fedez: “Obama in palestra mi ha rifiutato un selfie” – L’angolo sticazzi

E vagli a dare torto?

Trasferta californiana per il rapper Fedez, a San Francisco per una innegabile ragione artistica: la presentazione di uno smartphone pieghevole. Ma non è questo il motivo per cui ci infligge l’ennesima storia su Instagram. Fedez ci stupisce subito. “La storia è questa – dice in un video – stamattina mi sveglio alle 8 di mattina”. Meravigliati dall’immane sforzo mattutino, siamo sempre più avvinti dal suo racconto. “Vado in palestra, mi metto sul tapis roulant e inizio a correre, guardo di fianco a me e c’è Obama che fa la cyclette”. Ci immaginiamo la scena: l’uomo che deteneva la valigetta nucleare, si trova di fronte Fedez: e gli passano davanti tante domande, e forse qualche rimpianto. “Il mio istinto di italiano – soggiunge il rapper – non mi ha tradito, perchè la prima cosa che mi è venuta da fare era quella di prendere il cellulare e urlare ‘foto, foto, foto!”. Per la serie: facciamoci sempre riconoscere. “Però ho aspettato – ci sbalordisce di nuovo Fedez -, ho trattenuto la mia italianità, ho aspettato che si mettesse a fare la panca di fianco a me, dicendomi ‘hey man, good morning'”. Gli crediamo sulla parola. E Fedez come reagisce? “Io gli ho detto ‘Sorry, can I take a picture with you?’. Lui mi guarda, con questo sorriso da presidente americano e mi dice: ‘No'”. E vagli a dare torto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest