Cecchi Paone: “Pannella si innamorò di me, ma io non ricambiai”

Le cruciali parole vengono raccolte dal Corriere della Sera. E’ un colpo di scena che può cambiare la storia della politica italiana

Nel fiume di celebrazioni per lo scomparso Marco Pannella, giunge la fondamentale rivelazione di Alessandro Cecchi Paone.  “Pannella si innamorò di me”. Le cruciali parole vengono raccolte dal Corriere della Sera. E’ un colpo di scena che può cambiare la storia della politica italiana.
“Nel ’94-’95, Pannella veniva spesso mio ospite a Cronaca in diretta, in Rai – svela Cecchi Paone al mondo attonito – Io ero sposato, non percepivo ancora la mia natura, ma lui sì. Ebbe una sorta d’innamoramento”. La proverbiale preveggenza del guru radicale? Chissà. Cecchi Paone però non la finisce e insiste.

“Un giorno dichiarava all’Ansa che avrei fatto il direttore di Tg, un altro – racconta  – che avrei fatto il segretario dei Radicali. Cosa che mi propose”. E lui? “Io ne ero entusiasta, ma sul piano personale non ricambiavo”. A scanso di equivoci, il giornalista precisa: “Dopo, quando ho scoperto di essere gay, mi sono sempre piaciuti i ragazzi giovani”. Un altro aneddoto che impreziosisce una testimonianza già negli annali. “Amo poter trasmettere  – declama Cecchi Paone – la mia esperienza, il mio sostegno. Credo che lui fosse uguale. Non eravamo fatti per stare insieme”. E adesso che lo sappiano, possiamo dire che la giornata ha un senso.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest