Bloccati dai Carabinieri, giravano in auto con armi e denaro

NAPOLI – Giravano a bordo di una Panda armati e con grosse somme di denaro, nel quartiere Ponticelli di Napoli. Individuati dai carabinieri, sono stati bloccati e, nonostante un tentativo di fuga di uno dei tre (che nel mentre aveva cercato di liberarsi di un borsello contenente una pistola carica, una ‘carta di credito’ -in realta’ un coltello- e una grossa somma di denaro) sono stati posti in stato di arresto.

Gli altri due sono stati presi subito, anche loro con due borselli neri contenenti grosse somme di denaro. Si tratta del 26enne Pietropaolo Bubbico e del 22enne Mario Liguori, entrambi del quartiere Ponticelli, nonche’ di Gennaro Matteo, 29 anni, di Portici, tutti responsabili in concorso di detenzione e porto illegale di arma comune da sparo clandestina e di ricettazione e riciclaggio.

Gli ultimi due erano gia’ noti alle forze dell’ordine. Nel borsello nero di cui Bubbico si era disfatto, durante il tentativo di fuga, c’erano una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa, caricatore e 9 cartucce, un oggetto che sembrava una carta di credito ma che in realta’ era un coltello con lama di 9 centimetri, la somma di 5.155 in banconote di vario taglio, la sua carta d’identita’ e 2 biglietti per la partita Napoli-Roma.

Matteo e’ stato trovato in possesso di 1055,00 euro in banconote di vario taglio, in un borsello nero. Liguori di 680,00 euro, in un altro borsello nero.

I tre non hanno saputo fornire spiegazioni sull’origine del denaro.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest