Un tifoso colpito da schegge di vetro sul Lungomare, altri due gruppi aggrediti a Fuorigrotta ed a piazza Miraglia

NAPOLI – I sei tifosi turchi avevano affittato un van, per visitare Napoli in attesa del match di Europa League in programma stasera al San Paolo. Ma in via Caracciolo l’automezzo è stato raggiunto, per cause da accertare, da due persone in sella ad uno scooter, che lo hanno bersagliato con oggetti. Un vetro del finestrino si è infranto, ferendo al mento uno dei sostenitori del Trabzonspor. I sei turchi hanno proseguito la marcia fino a raggiungere piazza San Pasquale dove, su richiesta di alcuni passanti, è giunta un’ambulanza del 118. L’uomo è stato medicato sul posto dai sanitari ed ha rifiutato di recarsi in ospedale. Poi, insieme ai compagni di viaggio, ha proseguito il tour in città.

FUORIGROTTA. Un altro tifoso turco è rimasto ferito a uno zigomo durante una lite a colpi di cinghia scoppiata a Piazzale Tecchio, nelle immediate vicinanze dello stadio San Paolo di Napoli. I tre erano in un bar, quando sono stati sopraffatti da alcuni ultrà che impugnavano bottiglie e una cintura. Portato all’ospedale San Paolo, l’uomo è stato medicato e giudicato guaribile in 8 giorni.

CENTRO STORICO. Nel pomeriggio cinque tifosi turchi erano seduti al tavolo di una pizzeria a piazza Miraglia, quando si è avvicinato un gruppo di cinque-sei persone, con il volto coperto da sciarpe scure, che li hanno aggrediti anche in questo caso utilizzando bottiglie. Due turchi sono rimasti feriti, uno alla testa (ha ricevuto tre punti per suturare il taglio subito) e uno con escoriazioni in varie parti del corpo. Entrambi sono stati medicati al pronto soccorso dei Pellegrini. A Napoli già nella notte tra il 20 e il 21 ottobre ci fu una “caccia” ai tifosi o presunti tali del Liverpool, con tre feriti, in occasione di una partita di Europa League.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest