Smog a Napoli, stop alle auto quattro giorni a settimana fino a marzo

Domani a Roma vertice fra governo, governatori e sindaci per stabilire le modalità per affrontare l’emergenza in tutta Italia,per Napoli ci sarà Raffaele del Giudice

NAPOLI – Complice il caldo anomalo di questi giorni, non accenna a diminuire la coltre di smog mista a umidità che da giorni avvolge la città di Napoli.

Restano dunque in vigore le modalità di limitazione del traffico veicolare messe in campo dalla amministrazione comunale per fare fronte all’emergenza.

Fino al 31 marzo del 2016, sarà vietata la circolazione alle auto più inquinanti  per quattro giorni alla settimana: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30

In deroga al divieto potranno circolare le auto alimentate a GPL o metano, i veicoli elettrici, gli autoveicoli euro 4 e successivi, oltre che particolari categorie di veicoli o condotte da particolari categorie di guidatori.

“Domani vedremo che tipo di analisi sara’ fatta e se ci saranno delle azioni da fare in sinergia con il Governo. Tutto quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto”.

Intanto, domani, a Roma, è in programma il vertice di governatori e sindaci con il ministro Galletti, al quale, parteciperà  il vicesindaco con delega all’Ambiente, Raffaele Del Giudice.

“La situazione – ha assicurato il sindaco – è monitorata”. Da gennaio, poi  partiranno altre azioni “che sono strutturali e vanno al di là dell’emergenza del momento”.

“A gennaio speriamo di poter avere finalmente i nuovi autobus grazie ai finanziamenti che abbiamo chiesto alla Regione, i nuovi treni della Linea 1 della metropolitana – conclude – Tutte cose che ci consentiranno di poter fare un’azione strutturale importante di lungo respiro per tutto il 2016”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest