Mps, sale il conto a carico dei contribuenti: 8,8 miliardi

Via libera dalla Bce,  sussistono i requisiti necessari per accedere alla misura della “ricapitalizzazione precauzionale”. Ma sarà ancora più salata e la pagherà lo Stato: ossia i cittadini

Sale il contro del salvataggio di Mps: 8,8 miliardi di euro, tutti a carico dello Stato, cioè del contribuente. La banca informa di aver ricevuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze due lettere redatte dalla Bce, indirizzate allo stesso Ministero che confermano la sussistenza dei requisiti necessari per accedere alla misura della “ricapitalizzazione precauzionale”, in conformità alla normativa vigente. I risultati dello stress test del 2016, secondo la Bce, hanno infatti registrato uno shortfall, solo nello scenario avverso, nel parametro del Cet 1 fully loaded a fine 2018 pari a -2,44%, da mettersi in relazione con una soglia dell’8%; tale shortfall si traduce, secondo la Bce, in un fabbisogno di capitale di Euro 8,8 miliardi, comprensivo di tutte le componenti dei fondi propri così come previsti dalla normativa vigente.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest