Il Napoli gioca a tennis col Benevento, tripletta Mertens

Gli azzurri annientano i giallorossi: 6-0. A segno subito Allan. Nel tabellino anche Insigne e Callejon

Nel derby “di San Gennaro” – il patrono di Napoli nacque a Benevento – gli azzurri di Sarri annientano i cugini sanniti e restano in testa alla classifica, assieme a Juventus e Inter, a punteggio pieno dopo 4 giornate. Per le statistiche il Napoli liquida la pratica con un eloquente 6-0. Ma la gara è archiviata dopo appena 27′, con il Benevento sotto 3-0. E le reti del Napoli diventano 4 al 33′. Mattatore ancora Dries Mertens, che si porta il pallone a casa con una tripletta, aiutandosi con due rigori. Nessuna storia: la partita prende una direzione precisa dopo 3′, quando Allan ribatte in rete una respinta di Belec su tiro di Mertens. A segno, nel primo tempo, anche Insigne e Callejon. Per il Napoli è la nona vittoria di fila, serie iniziata lo scorso campionato: è record. E co

(Foto Ssc Napoli/Fb)

 

NAPOLI-BENEVENTO 6-0 (4-0)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (29’ st Rog), Jorginho, Hamsik; Callejon (21’ st Ounas), Mertens, Insigne (12’ st Giaccherini). A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Chiriches, Maggio, Mario Rui, Diawara, Zielinski, Milik. Allenatore: Sarri

BENEVENTO (4-4-2): Belec; Venuti, Antei (32’ pt Letizia), Lucioni, Di Chiara; Lombardi (32’ st Parigini), Chibsah, Viola, Lazaar; Coda, Armenteros (9’ st Cataldi). A disposizione: Brignoli, Gyamfi, Gravillon, Del Pinto, Kanoute, Puscas, Brignola. Allenatore: Baroni

ARBITRO: Irrati di Pistoia

RETII: 3’ Allan, 15’ Insigne, 27’, 65′ (r) e 90′ (r) Mertens, 32’ Callejon

NOTE: Ammoniti: Letizia (B). Angoli: 9-1 per il Napoli. Recupero: 3′ pt, 1′ st.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest