L’uomo è residente in un comune della Valle del Calore: è stato rintracciato grazie alla descrizione fatta dalla ragazza

 

MIRABELLA ECLANO – I carabinieri di Mirabella Eclano hanno denunciato in stato di libertà un uomo residente in un comune della Valle del Calore, responsabile del reato di violenza sessuale ai danni di una giovane studentessa universitaria. L’uomo, dopo un primo approccio con la scusa di una banale informazione, tentava di intraprendere amicizia con la ragazza che rifiutava le sue avance. Ma non si rassegnava al diniego e continuava con le domande seguendo la giovane fino alla fermata del pullman dove, approfittando della località isolata e dell’assenza di occhi indiscreti, in preda ad un raptus iniziava a palpeggiare la vittima la quale con tutte le sue forze cercava di sottrarsi a tale abusi. E solo grazie a tali resistenze nonché alle urla della ragazza che l’uomo desisteva finalmente nel suo intendo e si allontanava.

La studentessa in preda al panico contattava quindi il “112” spiegando l’accaduto. Prontamente veniva inviava sul posto l’autoradio, già di pattuglia in quella frazione che, con la doverosa sensibilità, tranquillizzavano ed accompagnavano la malcapitata presso il vicino Comando Carabinieri dove sporgeva regolare denuncia.

Veniva quindi subito intrapresa da parte dei militari l’attività volta ad individuare il responsabile della violenza. Nessun elemento veniva trascurato: sfruttando gli spunti informativi derivanti anche dall’approfondita conoscenza dell’ambiente e della realtà locale, si addiveniva in breve tempo all’identificazione ed all’immediato rintraccio del reo che, per le evidenze raccolte, veniva deferito alla Procura della Repubblica di Benevento.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest