L’uomo avrebbe minacciato la cassiera con la pistola

CERCOLA – L’uomo è gravemente indiziato di essere il rapinatore che lo scorso 25 luglio, alle ore 13:30 circa, con il volto parzialmente travisato e armato di pistola, ha fatto irruzione in un supermercato di Cercola in via Europa e, con minacce, ha costretto la cassiera a consegnargli l’incasso. I  carabinieri della locale tenenza hanno sottoposto a fermo Salvatore Rivieccio, 46 anni, napoletano di Ponticelli noto alle forze dell’ordine. E’ accusato di rapina aggravata. Durante la fuga inseguito da un dipendente del supermercato, avrebbe esploso un colpo di pistola a salve per poi allontanarsi a bordo di un’auto lasciata in sosta. I militari dell’arma hanno individuato l’auto utilizzata, una Citroen di colore rosso, rintracciata, dopo qualche ora, in viale Margherita a Napoli. Il 46enne, che si trovava nei pressi, alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga a piedi, venendo comunque bloccato dopo breve inseguimento. Rivieccio è stato formalmente riconosciuto dalla vittima. L’auto, intestata alla ex convivente del fermato, è stata sequestrata. Sono in corso indagini per accertare il coinvolgimento dell’indagato in alcune rapine consumate in zona con le stesse modalità.
Il fermo di Rivieccio, svolto nel carcere di Poggioreale, è stato convalidato ed è stata emessa ordinanza di custodia cautelare nello stesso penitenziario.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest