Tutto pronto sul Lungomare Caracciolo, dal 6 all’11 settembre torna il Pizza Village

Tra i menù anche la pizza all’Amatriciana, il cui incasso sarà devoluto ai terremotati

Dal 6 all’11 settembre torna, sul lungomare Caracciolo, la manifestazione dedicata alla pizza napoletana. Saranno allestiti 50 forni delle migliori pizzerie, oltre ventitremila posti a sedere, ed ingresso gratuito dalle 18 alle 24. Il menu completo, al costo fisso di 12 euro, comprende pizza, bibita, caffè, dolce o gelato e si potrà acquistare anche online sul sito www.pizzavillage.it. Disponibile anche un menù di solidarietà, con pizza all’amatriciana, il cui incasso sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. “Nel Pizza Village noi applichiamo una norma approvata dal Consiglio comunale in base alla quale, a fronte di eventi di particolare rilevanza, noi esoneriamo dal pagamento dell’occupazione suolo. È un passaggio del quale siamo assolutamente convinti perché grazie a questa norma noi abbiamo riempito la città di Napoli di eventi di particolare rilevanza che hanno una ricaduta economica sulla città di Napoli di gran lunga superiore a ciò che il Comune incasserebbe facendo pagare l’occupazione suolo”. Così l’assessore al Lavoro e Attività Produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, chiude la polemica sul pagamento da parte delle pizzerie dell’occupazione di suolo pubblico durante il Pizza Village sul Lungomare, a margine della presentazione dell’evento nella sala Giunta di Palazzo San Giacomo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest