Sì alla continuità occupazionale dei lavoratori impegnati nella raccolta differenziata

Incontro in Prefettura tra organizzazione sindacali e Sindaco di Salerno

Si è svolto mercoledì presso la Prefettura di Salerno, l’incontro chiesto dall’organizzazione sindacali CGIL, FIADEL e FILAS con il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore all’Ambiente e allo Sport Angelo Caramanno, in merito alla continuità occupazionale per i lavoratori stabilmente impiegati da almeno cinque anni, alla data del 31 dicembre 2015, nei servizi di spazzamento e raccolta differenziata. L’incontro si è concluso con la conferma da parte dell’amministrazione comunale di salerno di dare continuità ai lavoratori così come previsto dall’articolo 43 della regionale 14/2016. Tale operazione, che determinerebbe il subentro dei lavoratori all’interno della società Salerno Pulita, dovrà essere eseguita senza costi aggiuntivi e quindi nell’invarianza della spesa. Con questo provvedimento, l’amministrazione comunale di Salerno intende garantire la stabilità lavorativa e assicurare un più efficiente servizio di igiene urbana. La stabilizzazione del personale delle cooperative sociali che garantivano la pulizia delle strade cittadine in quattro lotti predefiniti, è un ulteriore passo avanti che dovrà, in tempi brevi, portare al raggiungimento dell’obiettivo primario dell’amministrazione che, come è noto, è quello del gestore unico del ciclo dei rifiuti, Salerno Pulita.
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest