Oltre 3 milioni di Limoni Igp Costa d’Amalfi riceveranno la certificazione

Raccolta positiva sia per resa che per qualità del prodotto

E’ iniziata, il primo di marzo (con un mese di ritardo) e procede positivamente la raccolta del limone IGP Costa d’Amalfi. La raccolta è finora positiva per resa e qualità. A confermarlo Angelo Amato, presidente del Consorzio di tutela Igp e referente per la Costa d’Amalfi di Coldiretti Salerno. “Vi è abbondanza di frutti sulle piante – conferma Amato – la raccolta è in pieno svolgimento: i produttori negli ultimi mesi hanno avuto un po’ di problemi con il freddo e gli sbalzi climatici ma, per fortuna, la qualità si sta confermando ottima. Il clima altalenante, caratterizzato per lunghi periodi da vento e freddo, rischia però di penalizzare la stagione 2020 a causa della forte defogliazione delle piante. Vedremo nei prossimi mesi”. Positive sono anche le contrattazioni: “Il marchio Igp e la grande qualità delle produzioni – sottolinea Amato – fanno sì che i nostri limoni siano molto richiesti sul mercato. Attualmente il prezzo al contadino si aggira intorno all’euro e venti centesimi al kg e sui 2 euro ai mercati. È una buona partenza”. Anche quest’anno saranno quasi tre i milioni di chili di limone certificati igp.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest