Cgil, Ricci nuovo segretario di Napoli

Succede a Walter Schiavella. Eletta la nuova segreteria

Nuovo segretario per la Camera del Lavoro Metropolitana di Napoli. L’assemblea generale della Cgil Napoli, convocata ieri in modalità remoto, ha votato la proposta del segretario generale Cgil, Maurizio Landini, di eleggere Nicola Ricci, attuale segretario generale Cgil Campania, nell’ambito del progetto di integrazione funzionale delle due strutture sindacali. Il progetto è stato approvato dai comitati direttivi di Cgil Napoli e Cgil Campania, lo scorso 1 dicembre. Ricci succede a Walter Schiavella, che lascia la guida della Cgil Napoli dopo 5 anni.

“Sento la portata della responsabilità cui sono chiamato e saremo chiamati nella sfida che si prospetta. Questo percorso che stiamo per intraprendere – ha detto il segretario generale Cgil Napoli, Nicola Ricci – si colloca in un quadro politico, economico e sociale, che era già particolarmente delicato prima della crisi pandemica, ora si è caricato delle dinamiche congiunturali dell’ultimo anno. Questa crisi, infatti, ci consegnerà conseguenze ed effetti negativi per i prossimi anni e il difficile tentativo del recupero dei livelli pre-crisi sarà gravato dalle difficoltà di ripresa anche dei livelli produttivi e occupazionali ante 2020. Si corre il rischio ulteriore di un deterioramento delle condizioni di contesto dell’economia e del livello di criticità soprattutto di Napoli e provincia”. Nella relazione programmatica il neosegretario ha rivolto un saluto ed un ringraziamento a Walter Schiavella per quanto fatto in questi anni alla guida della Cgil partenopea, augurandogli buon lavoro per il nuovo incarico.

Nicola Ricci, 56 anni, napoletano, inizia il suo percorso sindacale in Cgil nel 1989, con un incarico nel dipartimento organizzazione della Camera del lavoro di Napoli. Nel 1990 è chiamato a dirigere il Cid, Centro Informazione Disoccupati. Dal 1992 al 2000 è all’Inca: responsabile Previdenza e Formatore nazionale. A settembre 2001 è eletto in segreteria provinciale della Flai. Nel 2007 diventa segretario generale della Flai di Napoli e a ottobre 2014 è eletto anche in segreteria regionale di categoria. Da maggio 2015 passa al regionale Cgil nel dipartimento organizzazione. Il 7 luglio 2017 entra a far parte della segreteria regionale della Cgil, in qualità di responsabile organizzativo. Il 23 novembre 2018 viene eletto segretario generale CGIL Campania, al termine dell’undicesimo congresso regionale del sindacato.

E a 24 ore dalla designazione di Ricci, si completa il percorso di integrazione funzionale delle due strutture sindacali, con l’elezione delle segreterie della Cgil Napoli e della Cgil Campania. Da oggi, entrambe avranno come unico segretario generale, Nicola Ricci, eletto nella giornata di ieri dall’assemblea generale della Camera del Lavoro metropolitana di Napoli.

La nuova segreteria è dunque così composta: ad affiancare Ricci, ci saranno Camilla Bernabei, Andrea Amendola, Rosalba Cenerelli, Cinzia Massa, Giuseppe Metitiero e Raffaele Paudice.

“Con l’elezione di oggi delle segreterie di CGIL Napoli e Campania – ha detto il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci – inizia il percorso che non è solo di intreccio funzionale, ma vedrà impegnate le due strutture nella difficile fase politica e nelle principali vertenze che interessano la città di Napoli e l’area metropolitana, come Whirlpool e Meridbulloni a Castellammare di Stabia. E ancora la grande emergenza sanitaria e la scuola. Ma il vero pericolo è la grande disgregazione sociale ed economica che sta vivendo l’area metropolitana di Napoli. Cercheremo di affrontare questi temi al meglio – ha concluso Ricci – anche grazie all’integrazione delle due segreterie, con i compagni e le compagne che le compongono e che avranno come compito principale il rapporto con gli iscritti, i lavoratori e soprattutto il territorio”.

Di seguito dei brevi cenni biografici dei componenti la nuova segreteria Cgil Napoli e Campania.

Camilla Bernabei, classe 1959, casertana, docente di Matematica e Fisica, dopo un’esperienza nella categoria di riferimento dove ha ricoperto il ruolo di segretaria generale della FLC Caserta e successivamente è stata impegnata a Roma per la FLC Nazionale. Nel 2010 viene eletta segretaria generale della Cgil Caserta. Incarico che, ricoperto fino al recente congresso, l’ha vista impegnata in una fase di crisi economica che ha ampliato le difficoltà di una provincia già fortemente condizionata dell’illegalità e da una cultura della criminalità organizzata. Forte impegno è stato profuso affinché il territorio diventasse la macchina motrice per rafforzare la rappresentanza, per contrattare diritti, tutele e servizi per una maggiore coesione sociale.
Andrea Amendola, classe 1957, originario di Sant’Andrea di Conza (provincia di Avellino), comincia il suo impegno sindacale come responsabile dei disoccupati in Alta Irpinia prima di diventare segretario generale per la provincia di Avellino della Filtea (Federazione Italiana Tessili e Affini, oggi Filctem). Dopo aver diretto per lungo tempo l’ufficio vertenze della Cgil Avellino, passa alla Fiom, categoria nella quale è prima segretario provinciale per Avellino, poi a Pomigliano d’Arco e segretario generale della Fiom Napoli. È componente uscente della segreteria regionale della Cgil Campania, con delega alle Politiche Industriali e Mercato del Lavoro.
Rosalba Cenerelli, nata a Napoli il 23 giugno 1960, inizia il proprio percorso lavorativo, quale vincitrice di concorso pubblico, nelle ferrovie dello Stato, attualmente Trenitalia, nel luglio del 1984, inizialmente come conduttore e successivamente come capotreno/caposervizio treno; qualifica che tutt’ora ricopre essendo in produzione. Da subito si iscrive alla Filt Cgil. Nel 1995 viene eletta RSU del personale viaggiante di Napoli. Nel 2002 viene eletta segretario regionale nella Filt Cgil Campania e riconfermata nella carica nel 2006. Nel 2010 viene eletta segretaria provinciale nella Cam…

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest