Ucciso a Miano mentre tornava in carcere: 4 arresti, ci sono un Lo Russo e la moglie

Gli indagati sono ritenuti coinvolti nell’omicidio di Pasquale Izzi, ammazzato dai killer lo scorso 29 marzo

Pasquale Izzi era detenuto nel carcere di Bellizzi Irpino, dove scontava una pena per reati contro il patrimonio, ed era rientrato a casa per un permesso premio a Pasqua. Lo hanno ucciso lo scorso 29 marzo mentre caricava i bagagli in auto per tornare dietro le sbarre, alla seconda traversa Janfolla, a Miano, periferia nord napoletana.  Oggi sono state arrestate quattro persone ritenute coinvolte a vario titolo nell’omicidio. Carlo Lo Russo (foto in basso), uno dei quattro destinatari del provvedimento cautelare, era già ai domiciliari perché arrestato dalla polizia una decina di giorni fa. Tra gli arrestati figura anche la moglie. Izzi fu raggiunto da numerosi colpi d’arma da fuoco, che lo ferirono soprattutto alla testa. Il corpo senza vita fu rinvenuto dalla polizia riverso nel sedile posteriore della vettura, risultata intestata a una persona già nota alle forze dell’ordine.

 

LE INDAGINI: VECCHI RANCORI IL MOVENTE –  Secondo le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, il movente del delitto sono vecchi rancori nutriti da lo Russo nei confronti di Izzi, che avrebbe finito di scontare la sua pena a luglio. Il reggente del clan di Miano è accusato di essere mandante dell’omicidio. La moglie Anna Serino di aver dato supporto ai killer e di averli incitati. I pm ritengono che il 21enne Luigi Cutarelli sia l’esecutore materiale del delitto, e Mariano Torre lo “specchiettista”, colui che ha affiancato il giovane sicario e ha contribuito a localizzare la vittima. Nei confronti dei quattro, la Squadra Mobile della Questura di Napoli, il Servizio Centrale Operativo della Polizia e i Carabinieri della Compagnia del Vomero hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli per omicidio premeditato, detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

 

GLI ARRESTATI

– Carlo Lo Russo, del 1967, sottoposto agli arresti domiciliari, in quanto arrestato dalla Polizia 10 giorni fa

– Anna Serino del 1970, moglie di Lo Russo;

– Luigi Cutarelli, del 1995,

– Mariano Torre, del 1988

(Foto Videoinformazioni)

lo_russo_carlo_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest