Sputtanapoli sprint: distrutto pianoforte della Stazione centrale, ma l’autore è uno squilibrato

La notizia era stata gettata nel calderone delle polemiche sulla puntata de l’Arena che metteva nel mirino Napoli

NAPOLI – Il “pianoforte condiviso” della stazione Napoli Centrale viene distrutto da un vandalo. Un raid elimina lo strumento a disposizione dei viaggiatori, per allietare il viavai dello scalo. Una notizia fatta apposta per demolire gli argomenti di chi difende la “città indecorosa“, sentina di tante inciviltà. Ma una nota di Ferrovie dello Stato precisa che il pianoforte “è stato gravemente danneggiato, ieri mattina, da una persona in evidente stato di instabilità emotiva”. Dunque, uno squilibrato. Uno sventurato privo di senno. “Il pronto intervento della Polizia Ferroviaria  – afferma la nota – ha consentito di fermare il soggetto, quando però il danno era ormai prodotto”.  Il progetto dei “Pianoforti condivisi” e’ stato fortemente voluto da Grandi Stazioni. “Il pianoforte  – aggiunge Ferrovie dello Stato – sarà restituito alla stazione e alla Città quanto prima, presumibilmente entro il mese, per la gioia di tutti gli amanti della musica e del vivere civile”.

(Foto Francesco Emilio Borrelli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest