Il 26enne accusato di tentato omicidio, associazione a delinquere ed associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti

NAPOLI – Questa mattina, al Carcere di Santa Maria Capua Vetere, si è costituito Manuel Giuliano, sfuggito alla cattura lo scorso 9 giugno durante il blitz anticamorra a Forcella che ha portato in carcere 64 persone.
Il 26enne è ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio, associazione a delinquere ed associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Giuliano è considerato uno dei boss emergenti di Forcella, a capo dello storico clan egemone per decenni nel quartiere del centro storico, oggi scosso da una nuova faida e dalla violenza armata delle “paranze dei bambini”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest