Senza stipendio da mesi, a Mugnano si suicida operaio Cub

Il lavoratore si è sparato con un colpo di fucile. I sindacati: “E’ il sesto suicidio per motivi economici”

Tragedia a Mugnano. M.B., operaio del Cub-Consorzio Unico di Bacino di Napoli e Caserta, senza stipendio da mesi, si è suicidato ieri sera con un colpo di fucile. Lo rendono noto otto sindacati autonomi. Questo è il sesto suicidio “per motivi economici dovuti al mancato pagamento degli stipendi da circa 40 mesi”, affermano nella nota i segretari delle sigle sindacali. “In Campania ci sono 1966 lavoratori dei Cub che non ricevono lo stipendio da quattro a 40 mesi – sottolinea Vincenzo Guidotti, segretario generale del Sindacato Azzurro e coordinatore delle otto sigle sindacali – e questo nonostante si trovino in mobilità pubblica. Ci sono responsabilità istituzionali di sindaci, amministrazioni provinciali, Regione Campania e Prefetti per il mancato pagamento di questi stipendi”. Per lunedì mattina è annunciata “la mobilitazione generale di tutti i lavoratori dei Cub della Campania”.
(Foto Cub Campania/Fb)
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest