Pozzuoli: blitz dei carabinieri, bloccato l’uomo barricato in casa con bombole del gas

Insieme al giovane c’era anche l’anziana madre

Bloccato l’uomo che si era barricato in casa con le bombole del gas. È finita alle 4 si stamani, con l’incursione delle forze speciali dei carabinieri  una vicenda che nella frazione di Monteruscello, quartiere popolare di Pozzuoli, nella provincia di Napoli ha tenuto 36 famiglie fuori casa un giorno e una notte. Il 25 enne Giuseppe Di Bonito  si era barricato in casa all’alba di martedì con l’anziana mamma, minacciando di far esplodere la palazzina. Chiedeva un lavoro e una nuova casa e nonostante i tentativi di mediazione delle forze dell’ordine, la situazione si stava facendo via via più pesante.  L’intervento delle forze speciali dei carabinieri è scattato alle 4. Luci accecanti e botti hanno distratto di Bonito, subito dopo bloccato dai militari che si sono calati in casa dal quarto piano dello stabile. L’uomo non ha opposto resistenza. La madre, stremata, è stata soccorsa dal 118. L’uomo, con problemi psichici, è ora a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Il 25enne chiedeva un lavoro stabile e una nuova abitazione. Il suo gesto aveva coinvolto l’intero isolato. Per alcune famiglie, che non hanno trovato una autonoma sistemazione per la notte, il Comune ha provveduto al vitto ed al pernottamento in albergo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest