Posillipo, topi d’appartamento si fingono tifosi incrociando padrona di casa: lei li insegue, presi

I due accusati di essere i ladri che, con un terzo complice, hanno svaligiato l’abitazione il 10 febbraio. La donna li rincorse a piedi e in auto nonostante il tentativo di sviare l’attenzione gridando “Forza Napoli”. Oggi sono finiti ai domiciliari

Secondo gli investigatori il 10 febbraio hanno svaligiato un appartamento in via Posillipo a Napoli portando via oggetti di valore e preziosi. Dopo il colpo, lungo le scale hanno incrociato la padrona di casa e per sviare i sospetti hanno iniziato ad urlare “forza Napoli”, esultando per la partita appena conclusa. Ma la donna si è insospettita, notando che uno dei tre stringeva tra le mani una sua borsa ed ha iniziato ad inseguirli, prima a piedi e poi in auto. I tre ladri però riuscirono a far perdere le loro tracce, scappando a bordo di due vetture. Due dei tre presunti autori del furto sono stati identificati dagli agenti del commissariato Posillipo, e questa mattina sono finiti agli arresti domiciliari. Si tratta di Giorgio Nesti, di 43 anni, e Salvatore Pappalardo, di 40 anni, nei confronti dei quali i poliziotti hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Napoli. La polizia è ora sulle tracce del terzo complice.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest