Ponticelli: giù da tetto della scuola con la corda per un raid alla creolina, 5 studenti denunciati

L’episodio lo scorso novembre al Tognazzi-De Cillis. I giovani devono rispondere di danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio

NAPOLI – Non l’hanno fatta franca i cinque studenti dell’istituto alberghiero-agrario Tognazzi-De Cillis del quartiere  Ponticelli a Napoli. Nel novembre scorso, dopo essersi calati con una corda dal tetto nel patio della scuola, entrarono nei corridoi e cosparsero di creolina i pavimenti.
I carabinieri della compagnia Napoli-Poggioreale li hanno identificati e denunciati ( all’autorità giudiziaria ordinaria i tre maggiorenni e a quella minorile i 2 minorenni). Sono ritenuti responsabili in concorso di invasione di edifici, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.
Subito dopo il fatto  cominciarono le indagini, durante le quali i militari hanno raccolto elementi schiaccianti nei confronti dei giovani. Dall’acquisto della creolina in un esercizio commerciale di Pollena Trocchia, agli
spostamenti negli orari corrispondenti al raid  e infine, in fase di contestazione, di fronte all’evidenza, alla confessione dettagliata di alcuni degli autori. Sono tutti studenti dello stesso istituto: due 18enni, un 20enne, un 17enne e un 16enne. Tre sono originari di Ponticelli e due di Cercola.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest