Napoli, sparano tra la folla al mercato di Forcella: feriti bambina e 3 ambulanti, pista del racket

Grave uno dei venditori senegalesi. Dietro il raid una punizione di un clan per il rifiuto a pagare il pizzo

Terrore a Napoli nel mercato della Maddalena. Spari in pieno giorno in via Annunziata a Forcella: sono quattro i feriti, tra cui una bambina di 10 ani. La piccola è stata raggiunta da un proiettile al piede e trasportata prima all’ospedale Loreto Mare poi trasferita al Santobono: non è grave. Con lei feriti anche tre ambulanti senegalesi, portati all’ospedale Loreto Mare. Solo uno sarebbe in condizioni gravi. Sul posto la polizia di Stato.

 

LA PISTA DEL RACKET – Fin dai primi momenti gli investigatori hanno battuto la pista del racket. Secondo fonti di polizia, il raid al mercato sarebbe una punizione per il rifiuto del titolare di una bancarella a pagare il pizzo alla camorra. In mattinata ci sarebbe stato un confronto tra un giovane esattore di un clan locale e l’ambulante extracomunitario. Dopo l’affronto ricevuto dal venditore, l’esattore sarebbe tornato con quattro o cinque persone, forse armate di bastoni, per piegarne la resistenza. Ma in questo caso ci sarebbe stata la reazione di alcuni extracomunitari a difesa dell’ambulante. A quel punto uno degli emissari del clan avrebbe estratto la pistola e aperto il fuoco, esplodendo diversi colpi. Due dei senegalesi sono stati colpiti di striscio, un terzo invece è rimasto ferito in maniera più grave. Raggiunta dai colpi anche la bambina, che era in compagnia del padre commerciante. La polizia sta esaminando i filmati delle telecamere della zona.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest