Napoli, sfilano le tute blu: i metalmeccanici!

Tre i cortei organizzati

Il corteo di Napoli dei metalmeccanici ha da poco iniziato a sfilare per corso Umberto per arrivare a piazza Matteotti dove si terra’ il comizio conclusivo dei sindacati. Grandi protagonisti della manifestazione gli operai della Whirlpool di via Argine. Fim, Fiom e Uilm hanno proclamato 8 ore di sciopero generale in tutta Italia. Sono tre i cortei organizzati, Milano, Firenze e appunto Napoli, a sostegno della categoria. “Questo e’ lo sciopero generale dei metalmeccanici per rimettere l’industria e il lavoro al centro del dibattito pubblico di questo Paese” – ha dichiarato Francesca Re David, segretaria generale Fiom Cgil, durante il corteo. “L’Italia e’ diventata – ha aggiunto  – terra di scorribande delle multinazionali. Con un impoverimento del lavoro aumentano le morti sul lavoro, aumenta la precarieta’ e i salari sono bassi. Se non si riparte dal lavoro l’Italia sta ferma”. “La Whirlpool –  ha proseguito  Re David – è l’emblema di questa giornata. Le multinazionali delocalizzano, chiudono, ma noi pretendiamo rispetto degli accordi firmati poco tempo fa: la fabbrica deve rimanere aperta”. Situazione critica quella del Sud che è  “stato abbandonato ancora piu’ del resto del Paese. Le aziende vanno e vengono come gli pare e solo in Italia e’ possibile far questo, in Francia e Germania i governi non lo consentono. L’Italia gia’ da sola e’ piccola, un Italia a meta’ – ha concluso – è condannata tutta a non avere vie d’uscita”. (Seguono aggiornamenti)

(Video de “La Voce delle Lotte”)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest