Napoli: in tanti ai festeggiamenti del corpo delle capitanerie di porto

Le celebrazioni si sono svolte presso la direzione marittima

Il 154° anniversario della fondazione del Corpo delle capitanerie di porto si è celebrato oggi, presso la sede della Direzione Marittima di Napoli. La fondazione del corpo è avvenuta il 20 luglio 1865, ed oggi in occasione dei festeggiamenti sono stati ripercorsi gli eventi salienti che hanno caratterizzato i 30 anni trascorsi dalla costituzione della Guardia Costiera, avvenuta nel 1989 con provvedimento a firma dell’allora Ministro della Difesa Zanone e dell’allora Ministro della Marina Mercantile Prandini. La Guardia Costiera, è stata al centro del convegno presieduto dal Direttore Marittimo e Comandante del porto di Napoli, Ammiraglio Ispettore (CP) Pietro G. Vella, che ha accolto, nella sede partenopea del Corpo, anche numerosi colleghi, oggi in quiescenza, i quali, accettando l’invito, hanno partecipato con grande interesse all’evento. Dopo la visione del videomessaggio che il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha inteso indirizzare agli uomini e donne del Corpo, è stata ripercorsa la storia della Guardia Costiera. Sono dunque stati commemorati anche coloro i quali, caduti nell’adempimento del proprio dovere, hanno dedicato e sacrificato la vita in nome dei più alti ideali. Le celebrazioni sono proseguite con la consegna della medaglia mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare al personale in servizio ed in quiescenza che ha raggiunto questo prestigioso “traguardo”.  Dopo la santa messa, celebrata da Don. Gerardo Sangiovanni nella cappella del Comando, gli invitati si sono recati a bordo della motovedetta CP 280 dove sono stati accolti dall’ equipaggio e dal C.te , 1° Luogotenente Sebastiano Auriemma,  il quale ha condotto al largo l’unità navale dalla quale, una volta benedetta, è stata deposta in mare la Corona di alloro in onore dei caduti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest