Il sindaco: “Quanto accaduto stamattina è gravissimo. Si fa pagare un prezzo ai cittadini, all’Anm e al Comune che nella vicenda non c’entrano nulla”

NAPOLI – “Quanto accaduto stamattina è gravissimo e illegale e sarà perseguito con la massima determinazione”. Il sindaco de Magistris si scaglia contro la protesta dei lavoratori del consorzio Cmg, azienda dell’indotto Anm, che hanno bloccato i mezzi di trasporto all’interno di alcuni depositi. Un’agitazione dettata dal mancato pagamento dei compensi mensili, dalla mancanza di sicurezza sul posto di lavoro e dai dubbi sulla stabilità lavorativa. “Si fa pagare un prezzo – dice de Magistris – ai cittadini, all’Anm e al Comune che nella vicenda non c’entrano nulla. Ascoltiamo tutti ma chi si comporta in modo irresponsabile deve riflettere. Siamo molto arrabbiati”. Il sindaco di Napoli, altre volte vicino alle vertenze nel mondo del lavoro, stavolta non fa sconti. “I lavoratori  – afferma – ci devono aiutare in questa crisi. Se vogliono che il Comune si cali nel conflitto sociale e aiuti le rivendicazioni lo deve fare nel rispetto della città. Altrimenti saranno considerati come persone che commettono reati e non ci sarà più alcun dialogo”.

(Video Ufficio Stampa Comune Napoli)

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest