Lago Patria, assalto a portavalori: spari e auto bruciata per bloccare il traffico, rapina sventata

Il colpo non si è consumato per l’intervento della polizia. Sul posto recuperata pistola

Far West alla periferia di Giugliano per l’assalto ad un furgone portavalori stamattina. Secondo la ricostruzione della polizia, nella zona del lago Patria i banditi hanno tentato di bloccare il mezzo che trasportava più di un milione di euro. Lungo la strada è stato incendiato un altro veicolo con l’obiettivo di bloccare il traffico. Contro il blindato sono stati esplosi alcuni colpi con dei fucili caricati a pallettoni, che non hanno forato la carrozzeria. A sventare il colpo sono stati però i poliziotti del commissariato di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino. Gli agenti hanno spento le fiamme. Sul posto è stata recuperata anche una pistola Beretta.

 

LE INDAGINI: 3 VEICOLI PER L’ASSALTO – Da quanto si apprende, oltre al furgone dato alle fiamme i malviventi sono giunti sul posto con altri due veicoli che avrebbero dovuto chiudere il mezzo portavalori senza dare all’autista alcuna possibilità di fuga. Nelle vicinanze i poliziotti hanno trovato un’auto che sarebbe servita per fuggire una volta consumata la rapina.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest