Indagine Asl, a Boscoreale finanzieri nella sede del Pd: indagato e perquisito ex consigliere Casillo

Al politico gli inquirenti contestano presunte pressioni per sostituire i manager della Asl Napoli 3. L’inchiesta vede già coinvolto Enrico Coscioni, consulente per la sanità del governatore De Luca

La guardia di finanza nella sede del Pd a Boscoreale. Le fiamme gialle hanno eseguito un decreto di perquisizione nell’ufficio dell’ex consigliere regionale della Dc e del Pd Francesco Casillo, indagato nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarità nelle nomine ai vertici Asl, che vede già coinvolto Enrico Coscioni, consulente per la sanità del governatore De Luca. L’inchiesta del pm Giancarlo Novelli, coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino, ipotizza i reati di tentata concussione, voto di scambio e traffico di influenze. Francesco Casillo, secondo gli inquirenti, avrebbe esercitato pressioni per sostituire i manager della Asl Napoli 3. Per i pm, l’ex consigliere avrebbe ricevuto persone che chiedono favori in cambio di appoggi in occasioni di elezioni. Il politico è padre di Mario Casillo, attuale capogruppo Pd al consiglio regionale e non coinvolto nell’indagine.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest