“I like ai post di Lettieri gonfiati dai fake”. Scontro tra staff di de Magistris e dello sfidante

Secondo i collaboratori del sindaco uscente il boom di consensi social dell’imprenditore sarebbe taroccato da profili falsi, utilizzati anche in una pagina denominata “de Magistris vattene”. La replica del social manager Strino: “Io e Gianni non c’entriamo”

Negli ultimi giorni c’è un boom di like ai post della pagina fan di Gianni Lettieri. “Ma sono consensi gonfiati da fake”. L’accusa arriva dallo staff di de Magistris e genera un battibecco su Facebook. “I mi piace di Lettieri, le visualizzazioni sono tutte costruite a tavolino – dicono dallo staff del sindaco . centinai e centinaia di “pagine” create in questi mesi per improbabili, Attori, Comici, Personaggi politici, Sportivi. Prendete un qualunque post, cliccate sui “Mi Piace”, scorrete quelli con “Aggiungi agli amici” e dopo un po’ trovate centinaia e centinaia di personaggi con nomi improbabili. Sono tutte “pagine finte, fittizie e anche curiose, c’è di tutto”. Lo staff di de Magistris sostiene che identico meccanismo riguarda la pagina de Magistris vattene, in cui il primo cittadino uscente è messo sistematicamente nel mirino. Alessio Postiglione, social media manager del sindaco, chiama in causa Vincenzo Strino, responsabile web della campagna elettorale di Lettieri, che si difende: “Io non c’entro nulla così come non c’entra nulla il team di Gianni”. Strino sostiene che “la crescita dei fans nella pagina è stata naturale e che se ci fosse stato qualche ‘trucchetto’ avremmo numeri alla pagina assai più alti. Anzi, il rapporto fans/like/condivisioni della pagina di Gianni è proporzionata rispetto alla media mondiale delle pagine Facebook”. Lo staffista di Lettieri ricaccia nel campo avversario l’accusa di utilizzare fake sulle pagine social e nega ogni paternità di “de Magistris vattene”. E almeno qui il giallo continua.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest