Grumo Nevano, giochi e legalità per i bambini del Grest

Il campo estivo della parrocchia della Madonna del Buon Consiglio di Grumo Nevano, ospitante minori di famiglie in disagio della zona: tra svago e animazione, anche incontri educativi. Oggi l’incontro con una delegazione della Polizia penitenziaria, presso il centro pastorale “Don Marco Marigliano”, in occasione del 202° anno di fondazione del corpo

Sono i bambini e i ragazzi del Grest della parrocchia della Madonna del Buon Consiglio di Grumo Nevano, provenienti da famiglie in disagio della zona, e oggi non è un giorno come gli altri. Il Grest, acronimo di Gruppo Estate, è una vacanza educativa organizzata da parrocchie e oratori. Prevede animazione, giochi, gite e laboratori durante il periodo estivo. Coordinato dal parroco don Raffaele Pagano e dal vicario don Alessandro Ferraro, il progetto vede in questa giornata l’incontro dei partecipanti con una delegazione della Polizia penitenziaria, presso il centro pastorale “Don Marco Marigliano”, in occasione del 202° anno di fondazione del corpo. Un evento promosso dal Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria, attraverso il generale di brigata Giovanni Sanseverino e il contributo del commissario capo Pasquale Colucci. “Il fine del nostro lavoro – spiega don Raffaele Pagano – è annunciare il vangelo in ogni condizione di vita e con tutti gli strumenti che riusciamo a trovare. Il campo estivo che noi chiamiamo comunemente Grest ha il fine di formare i piccoli, i ragazzi e i giovani non solo alla fede ma anche a una vita sociale sana e onesta in un territorio bello ma conflittuale”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest