Per le due vittime 15 giorni di prognosi. Arrestato 38enne ucraino con l’accusa di duplice tentato omicidio

L’uomo, uscito di casa per portare a passeggio il suo cane, si è incrociato con un vicino di casa, salutandolo. Quest’ultimo non ha risposto al saluto, allontanandosi velocemente. A quel punto il 38enne ucraino ha richiamato l’uomo e ne è scaturita un bisticcio durante il quale il padrone dell’animale ha estratto un coltello a scatto, della lunghezza di 16 centimetri, ferendo al torace il vicino. Questo l’assurdo epilogo di una lite avvenuta stamattina a Napoli in via Consalvo, a Fuorigrotta. A restare ferito anche il cognato della vittima, accorso in suo aiuto ma colpito da fendenti alla tempia. Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione “Volanti” della Questura e hanno arrestato il responsabile dei ferimenti. Il cognato della vittima, corso in suo aiuto, è stato anch’egli ferito alla tempia dalla lama del coltello. Entrambi i feriti sono stati condotti all’ospedale, dove i sanitari hanno accertato che, per pochi millimetri, i colpi sferrati non sono stati fatali. Entrambi ne avranno per quindici giorni.  All’arrivo dei poliziotti l’aggressore si è chiuso in casa e, solo dopo l’opera di mediazione degli agenti, ha aperto la porta. Sequestrata l’arma utilizzata dal 38enne, accusato di duplice tentato omicidio.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest