Casamarciano: scoperta discarica illegale, roghi tossici e amianto a cielo aperto

Il sito fuorilegge segnalato da contadini della zona: esiste da anni. Gli attivisti: “Criminali impuniti anche qui”

Mentre lentamente si spengono i riflettori nazionali sulla questione Terra dei Fuochi, l’emergenza ambientale in Campania rimane più viva che mai. Grazie ad una segnalazione dei contadini della zona, ci ritroviamo di fronte all’ennesima discarica a cielo aperto. Questa volta siamo tra le campagne di Casamarciano, in via Caracciolo. “Raramente in tanti anni – affermano i volontari di rifiutarsi.it – ci siamo imbattuti in una simile organizzazione per un sito illegale di smaltimento. Chi lo gestisce, ha ben pensato di organizzarsi il lavoro stoccando i rifiuti, secondo la loro tipologia, nelle diverse aree del sito. Abbiamo così mucchi di televisori, materassi, bottiglie di vetro, rifiuti ospedalieri, residui della lavorazione edile, scarti tessili, pneumatici e cosi via; fino ai resti dei roghi tossici effettuati in maniera puntuale ogni qual volta c’è bisogno di liberare spazio per i nuovi rifiuti in arrivo. Inoltre, segnaliamo a pochi metri dal sito la presenza di eternit frantumato. L’eternit è pericoloso per la salute umana, poiché contiene amianto, e può causare asbestosi e mesotelioma polmonare, cioè tumore”. L’ennesima galleria degli orrori è visibile anche sulla pagina Fb di rifiutarsi.it (www.facebook.com/rifiutarsi).

 

Secondo le testimonianze raccolte , la zona versa da diversi anni in queste condizioni pietose. Unica eccezione: un breve periodo di legalità, legato alla scelta del comune di Casamarciano di installare delle telecamere di videosorveglianza. La tregua dura però ben poco. Dopo qualche mese le telecamere scompaiono e l’area torna ad essere terra di nessuno.

“Di situazioni simili  – aggiungono gli attivisti – ne esistono ancora migliaia tra le campagne di Napoli e Caserta. Ed è inutile fare troppi giri di parole: qui i soliti criminali continuano a gestire impunemente il traffico illegale di rifiuti, le forze dell’ordine non riescono ancora a controllare e monitorare efficacemente il nostro territorio, i politici di turno proseguono nel recitare come un mantra ininterrottamente le stesse promesse elettorali. Quello che viviamo sulla nostra pelle ogni giorno è il risultato di tutta questa negligenza ed inadeguatezza permanente”.

amianto_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento