Anticorruzione, controlli su 7 appalti Eav

Ispezione attivata da un esposto

“Anomalie e irregolarità sulle procedure di affidamento di lavori e servizi e sulla gestione delle opere pubbliche”. Sulla base di questa segnalazione l’autorità nazionale anticorruzione compie accertamenti su 7 maxi appalti dell’Eav. L’ispezione fissata per oggi si è concentrata su investimenti per la rete ferroviaria campana, una cifra di circa 3,6 miliardi di euro. L’esposto giunto all’Anac un anno fa era firmato dal commissario regionale ai trasporti Pietro Voci, dirigente della Ragioneria generale dello Stato e dagli ex direttore e amministratore di Eav, Casizzone e Polese. La struttura guidata dal magistrato Raffaele Cantone si occuperà di varianti in corso d’opera, estensioni contrattuali senza nuovi bandi di gara, con sistematiche lievitazioni di costi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest