Si tratta di un 76enne ex guardia giurata

CAMPOBASSO – Ancora scene di panico a causa di una persona che, per motivi da decifrare, ha fatto fuoco contro chi gli era vicino. Per fortuna nessuna vittima: una ex guardia giurata di 76 anni, Marco Castiello, ha ferito a colpi di fucile in maniera lieve, la scorsa notte ad Afragola (a via Ciaramella), sei vicini di casa, fra i quali una bimba di sei anni e un disabile. L’uomo poi si è dato alla fuga, ma è stato bloccato da polizia e carabinieri e portato in Questura a Campobasso. L’uomo ha usato un fucile da caccia legalmente detenuto ed ha sparato probabilmente al culmine di una lite per futili motivi, forse condominiali. Castiello è poi scappato con la sua auto; i carabinieri di Casoria e i poliziotti del commissariato di Afragola hanno immediatamente attivato le ricerche localizzandolo a Campobasso, dove si era rifugiato a casa di familiari. L’uomo è stato quindi arrestato ed è ora nelle mani di carabinieri e polizia. Tutti medicati in ospedale e dimessi i 6 feriti: un 21enne e la bimba di 7 anni senza prognosi, mentre per un 19enne, un 26enne, un 55enne e una 37enne la prognosi è di 10 giorni.

Il tutto sarebbe successo poco dopo mezzanotte, quando l’uomo si è affacciato dal balcone e ha notato che il cancello non era stato chiuso. L’anziano aveva più volte denunciato il rischio di furti di auto in zona, così si è scatenata la sua rabbia che lo ha portato a imprecare e poi ad armarsi e sparare. Pare che ci fossero anche altre tensioni, di genere diverso, tra il 76enne e gli altri condomini. All’uomo sono stati sequestrati un fucile Franchi calibro 12 con un colpo in canna, 10 cartucce e una piccola mannaia: è stato accusato di tentato omicidio aggravato plurimo e sarà ristretto nel carcere di Campobasso.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest