XVII edizione del concorso per gli istituti scolastici ‘Primi in sicurezza’

Previsti eventi anche nelle scuole di Napoli, Reggio e Bergamo

Giovedì  si terrà la XVII edizione del concorso per gli istituti scolastici ‘Primi in sicurezza’. Manifestazione, dedicata allo studente 17enne, Vito Scafidi, morto il 22 novembre del 2008 a seguito del crollo del soffitto del liceo Darwin di Rivoli (Torino), e organizzata dall’Anmil. Il concorso quest’anno vuole invitare insegnanti e studenti a cimentarsi sul tema ‘A ciascuno il proprio outfit. La prevenzione degli incidenti sul lavoro passa anche attraverso ciò che indossiamo’, per far riflettere sull’importanza dell’uso dei dispositivi di protezione individuale, non solo per prevenire gli infortuni sul lavoro, ma anche per acquisire una modalità di comportamento sicuro e rispettoso delle regole. Partner di questa edizione sono Assosistema e la Siggi group.Grazie alla disponibilità di alcune scuole che da anni si contraddistinguono per l’impegno verso il tema della sicurezza sul lavoro, il concorso verrà presentato da rappresentanti e testimonial dell’Anmil che racconteranno la propria esperienza per sensibilizzare i giovani sul rispetto delle norme di prevenzione. A Roma sarà il liceo Giulio Cesare ad ospitare il presidente nazionale Anmil, Franco Bettoni, e l’invalido del lavoro Franco Trevisi ma sarà una giornata ricca di attività quella organizzata dalla dirigente del liceo classico capitolino Paola Senesi in collaborazione con altre scuole del II e IV Municipio per il progetto promosso dalla rete territoriale di ambito 2 di Roma. Coinvolti anche la Protezione Civile dei rappresentanti dell’Istituto nazionale di Geovulcanologia e di Cittadinanzattiva, che vedrà la presentazione da parte delle classi di lavori e progetti realizzati appositamente per un importante momento di condivisione e confronto. Gli altri eventi si svolgeranno in istituti scolastici a Napoli, Bergamo, Reggio Calabria e Padova. “Come Associazione che da 75 anni si occupa di assistere e tutelare le vittime del lavoro – afferma il presidente nazionale Anmil, Franco Bettoni – puntiamo a stimolare l’entusiasmo dei giovani affinché, domani, diventino lavoratori o imprenditori responsabili”. “Diciassette anni in continua crescita – dichiara il direttore di Okay!, Roberto Alborghetti – su un tema non certo facile dimostrano che i valori di questo Concorso sono riconosciuti come fondamentali per la formazione degli studenti e servono a prepararli ad affrontare responsabilmente la vita”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest