Vertenza Ctp: la Regione in soccorso dei lavoratori, stanziati 5 milioni

Le risorse liberate per affrontare le emergenze, in primis stipendi arretrati e fornitura carburante

Si è svolta in Città Metropolitana una riunione sulla crisi economica di Ctp, presenti il sindaco metropolitano Luigi de Magistris, il delegato alle partecipate Elpidio Capasso, l’amministratore unico di Ctp Gianluca Iazeolla. La Fit Cisl Campania “stigmatizzando il comportamento dei vertici metropolitani che hanno in più riprese disatteso impegni sottoscritti con i lavoratori e non attuato un piano di emergenza per Ctp”, ha chiesto al sindaco “quali azioni aveva intenzione di mettere in campo per superare la criticità di Ctp intesa come sopravvivenza dell’azienda e non solo per l’erogazione degli stipendi e dei ticket”.

La Fit Cisl ha accolto “con piacere la presenza del delegato alle partecipate che per la prima volta ha presenziato ad una riunione avente come oggetto Ctp”.

Il sindaco, sottolinea la nota del sindacato, ha garantito che “la Regione Campania con un atto di responsabilità ha liberato le risorse collegate alla rendicontazione e pertanto nei prossimi giorni, appena la ragioneria della Regione darà l’ok, Ctp potrà contare su 5 milioni di euro per affrontare le emergenze. Sempre il sindaco ha inteso ribadire la volontà di salvare Ctp, che questa resti pubblica ed ha voluto confermare l’impegno di tutta Città Metropolitana, in modo particolare per lo sblocco delle famose indicizzazioni per le quali è stato anche chiesto un ulteriore parere esterno”.

Il sindacato guidato dal segretario regionale Alfonso Langellapur accogliendo favorevolmente le dichiarazioni del sindaco, presterà la massima attenzione per far si che Ctp sia attenzionata per quanto merita e che la riunione di oggi non sia solo una passerella politica ma un impegno del sindaco”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest