Tg Rai, ok alle nomine “renziane” ma il cda si spacca

Le nuove direzioni approvate a maggioranza: 6 voti a favore e 3 contro

Via libera del consiglio di amministrazione Rai alle nomine ai tg. Il voto è avvenuto a maggioranza. E’ finita 6 a 3, con con i 3 no di Carlo Freccero (indicato dal M5S) e dei due consiglieri vicini al centrodestra Arturo Diaconale e Giancarlo Mazzuca. A favore del pacchetto di nomine Rita Borioni, Franco Siddi, Guelfo Guelfi, il centrista Paolo Messa, la presidente Monica Maggioni e al consigliere indicato dal Tesoro Marco Fortis. Queste i nuovi incarichi, proposti dal dg Campo Dall’Orto, che fanno gridare alle “epurazioni” in vista del referendum le opposizioni e la minoranza Pd. Ida Colucci è promossa al Tg2 al posto di Marcello Masi, Luca Mazzà scelto per sostituire Bianca Berlinguer al Tg3, Andrea Montanari al Gr-Radio1 e Nicoletta Manzione a Rai Parlamento. Restano in sella Mario Orfeo al Tg1 e Vincenzo Morgante alla TgR.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest