Salvini ai Cinque Stelle: “Torniamo a lavorare insieme e fare cose utili per il Paese”

 Il leader padano: “Esecutivo era fermo ma vedo che dei no sono diventati dei sì”

Nel secondo giorno di consultazioni  al Quirinale per la risoluzione della crisi di governo arriva un appello di Matteo Salvini al M5s, un appello per continuare a lavorare insieme,  un messaggio di grande apertura: “Se  qualcuno mi dice “ragioniamo perché i ‘no’ diventano ‘sì’. Miglioriamo la squadra, diamoci un obiettivo, facciamo qualcosa ‘non contro’ ma’per’, io l’ho sempre detto, sono una persona concreta, non porto rancore guardo avanti, non indietro” – ha affermato il leader della Lega al termine dell’incontro con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Il presidente della Repubblica ha gli elementi per scegliere – ha aggiunto Salvini –  Anche nei giorni piu’ caldi del dibattito in Senato ho scelto di non rispondere agli insulti perche’ sarebbe irrispettoso rinnegare quel che abbiamo fatto, ritengo che Di Maio abbia lavorato bene nell’interesse di questo paese e agli insulti di altri non intendo rispondere”. “Mi interessa che gli italiani abbiano nei prossimi anni un governo che faccia”,  ha sottolineato. Salvini si sofferma sull’ipotesi di un governo M5s-Pd.  “Un “accordo contro”, tra Pd e M5s, è la vecchia politica. Io non penso che l’Italia abbia bisogno di un “governo contro” –  dichiarato Salvini. La disponibilità di Matteo Salvini è significativa. “Ero consapevole di un governo fermo, ma se si vuol far ripartire il Paese noi siamo pronti senza pregiudiziali senza guardare indietro” – ha aggiunto il leader della Lega

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest